btn scopriprogramma btn segnalazione


Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Le proposte dei 5 Stelle per la tutela della salute di cittadini e turisti


prosecco cartello irrorazione prodotti fitosanitari cartello coltura trattata con prodotti fitosanitari forumR quadrisIl Movimento 5 Stelle Quartier del Piave, da sempre sensibile alla problematica ambientale e costantemente attivo nella difesa della salute dei cittadini e nell'innalzamento della loro qualità di vita, ha formulato una serie di proposte che ha provveduto a trasmettere ai Sindaci dei comuni di Pieve di Soligo, Farra di Soligo, Sernaglia della Battaglia, Moriago della Battaglia, Refrontolo, Follina, Miane.
Due sono gli obiettivi dichiarati: uscire dalla polemica sull'utilizzo di prodotti fitosanitari in agricoltura per iniziare a fare qualcosa che migliori la convivenza tra le parti interessate e puntare sull'individuazione di interventi poco dispendiosi a fronte di grandi benefici.

La via suggerita dai 5 Stelle è quella di mettere mano ai regolamenti comunali, per introdurre misure che vanno dall'obbligo, esteso a tutte le coltivazioni viticole e frutticole non biologiche, di piantumare siepi con altezza e profondità di almeno 3 metri lungo tutti i confini con luoghi pubblici (parchi, edifici pubblici, strade urbane ed extra-urbane), all'obbligo di apporre, lungo gli stessi confini, cartelli gialli che informino i cittadini sulla data dell’irrorazione, il nome commerciale dei prodotti impiegati, i relativi principi attivi e la frasi di rischio, alla possibilità che le stesse misure protettive possano essere richieste dal confinante il cui lotto sia ad uso residenziale, lavorativo o agricolo con coltivazione biologica.

L’installazione di siepi è un provvedimento utile sia per contenere la deriva dei prodotti fitosanitari nel momento dell’irrorazione, sia per ridurne la diffusione nell’ambiente circostante nei giorni successivi all’irrorazione; soprattutto è un provvedimento a tutela di cittadini e turisti che, nel periodo primaverile-estivo, amano passeggiare o percorrere in bicicletta per strade e sentieri che si snodano tra gli scenari che caratterizzano il nostro patrimonio naturale.

La finalità dell'installazione dei cartelli gialli informativi è invece quella di promuovere la trasparenza, soprattutto considerato il fatto che il forte odore che si respira in prossimità dei vigneti non è un evidente segnale di pericolo, ma genera ugualmente allarmismo. I prodotti fitosanitari che solitamente si impiegano in agricoltura sono veleni fungicidi e insetticidi, e solamente le relative frasi di rischio possono permettere al cittadino di valutare se sia pericoloso o no stazionare in prossimità di quella coltura.

Come gruppo ci auguriamo che ogni Sindaco, primo responsabile della salute dei suoi cittadini, recepisca le nostre proposte, cosciente che così facendo non sta imponendo divieti ai viticoltori, ma promuovendo uno sviluppo sociale del nostro territorio ed attuando un esempio di convivenza civile.

Allegato: fac-simile cartello coltura trattata in Open Document Format