btn scopriprogramma btn segnalazione


Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Cani

Malattie renali

E' molto frequente nei cani più anziani l'insorgenza di un'insufficienza renale: i reni non filtrano più il sangue in modo efficiente, con un conseguente accumulo di sostanze tossiche nel sangue quali l'azoto (uremia, azotemia), fosforo, e altri sali.

Forza10, uno dei maggiori player nel settore dei mangimi per cani e gatti, spiega che l’insufficienza renale nel cane è una patologia che si sviluppa soprattutto a causa della presenza di mangimi lavorati dalle industrie insieme ad attivi chimici.

Questi additivi, che non vengono digeriti dal cane nella maniera dovuta, sommergono il suo organismo di sostanze tossiche. Tutte queste sostanze vanno poi ad accumularsi nei reni dell’animale, ostacolandone l’ottimale funzionamento. Le cause possono essere anche altre, come ad esempio l’impiego di insetticidi nocivi o l’abuso di farmaci.

L’alimentazione per cani affetti da insufficienza renale cronica deve essere ricca di acidi grassi Omega3 e di amminoacidi. Per compensare la perdita di liquidi il cane tenderà a bere più del solito. Questo comportamento potrebbe aiutarci ad avvertire l’insufficienza renale nel nostro cane.

E' possibile riconoscere facilmente l'insufficienza renale in quanto il cane presenta almeno uno dei seguenti sintomi:

  • beve molto (per contrastare l'aumento di concentrazione delle tossine nel sangue)
  • alito che odora di pipì (di ammoniaca)
  • perde appetito diventando quindi anoressico (perde peso, in quanto non si alimenta a sufficienza essendo il cibo fonte di ulteriori prodotti di scarto che intossicano ulteriormente il suo sangue)

E' indispensabile prestare un'accurata attenzione all'alimentazione del cane con insufficienza renale, in quanto è proprio il cibo di cui si nutre a creare sostanze tossiche che i reni dovrebbero eliminare. Un rene inefficiente non riesce ad eliminare i composti azotati (e le proteine sono molto ricche di azoto) e il fosforo (molto presente nei pesci e latticini), per cui è opportuno far seguire una dieta povera di proteine e di fosforo.

Ago a farfalla: facilita l'iniezione ai cani che non amano le punture!Quindi niente pesce, niente carne, si ai cibi specifici per patologie renali, che sono più ricchi in grassi.

Inoltre sono importanti gli integratori, a base di carbonato di calcio ed altro, che servono per favorire l'eliminazione del fosforo per via fecale, anziché renale.

Se il cane urina regolarmente, è inoltre importante una adeguata idratazione con acqua, e nel caso di uremia molto alta, iniezioni sottocutanee di soluzione salina (da fare con siringa oppure, più comodo, con ago a farfalla collegato a siringa).

In ogni caso è migliore il cibo umido, che contiene acqua, rispetto al cibo secco.